Sexy Christmas

Questo Natale strano senza di lui,
che ormai è casa insieme al viso di mia madre
e al musetto del gatto.
La parola d’ordine è costruire.
Un giorno butterò le pillole e sveglierò
le mie ovaie dal torpore;
intanto parliamo del nome.
Mi piace quando lui mi regala qualcosa per noi,
come adesso, mi ritrovo con della lingerie
nuova molto sexy.
Non vedo l’ora di ripetere l’esperienza, tu torni a casa 
e io sono lì a toccarmi, mentre ti aspetto.

Continue reading

Auguri!

Si lo so che manco da tanto, ma
almeno gli auguri di Natale dovevo farveli!
Spero di tornare presto a scrivere…
Un bacio a tutti

Vu

©Copyright 2010-2011 I racconti erotici di Vuerre

Continue reading

Pubblicato in Senza categoria

L’amore è un ricordare

Si dicono tante cose ovvie, poi realizzi che sono pure vere.
Sono sempre più convinta che l’amore sia un continuo ricordare.
Non puoi considerare una persona per quello che ha fatto 
nell’ultima settimana, devi considerare tutto quello
che ha fatto con te e per te.
A volte però ci si chiede
 Chi è questa persona che mi vive accanto?
Quella che a volte mi ferisce con gesti e parole
o quella che mi ha capita, stimolata e amata
con mille attenzioni?
Entrambe.
Una parte di questa persona non esclude l’altra.
Mi racconta la mia amica sposata.

Continue reading

E tanti complimenti alle tette!

Non vado matta per i video in cui ci sono ragazze che si masturbano,
in genere sono molto patinati, sembrano finti,
ma questo mi piace molto, il modo in cui tiene le gambe, il modo in cui
si tocca, l’idea di farlo mentre guarda un porno e 
i suoi seni, io impazzirei per due seni così.
Enjoy it!

Continue reading

La moglie e il negro

Moglie troia fa sesso con un bell’esemplare di negro. Il marito cornuto e cuckold fotografa…notate che la moglie si mette in posa e sorride al marito che fotografa mentre il negro continua a leccarle il clitoride. Solo un antipasto, visto che la troia sta per prendere tutto il cazzo dentro ed è davvero grosso! Continue reading

Pubblicato in Senza categoria

Leggere con un vibratore tra le gambe – Hysterical literature

Evito di scrivere il post in cui riverso
tutto il mio sdegno per la vittoria di Renzi,
– i democristiani non mi hanno mai eccitata intellettualmente –
e invece posto un video delizioso.
Si tratta di una bellissima forma di espressione artistica,
dei video in bianco e nero di Clayton Cubitt, delle bellissime donne, molto sensuali,
molto curate nell’aspetto, che leggono
dei testi improbabili mentre qualcuno che non vediamo,
sotto il loro tavolino, le masturba con un vibratore.
Noi possiamo sentire il ronzio dell’arnese,
dopo un po’ avvertiamo l’ansimare delle ragazze, che 
fanno fatica a leggere e respirare normalmente,
fanno fatica a non lasciarsi andare solo al piacere.
Alla fine, però, le vediamo sudate, col fiato corto,
un po’ scarmigliate, non riescono a stare ferme,
il tono si fa sempre più sensuale, ansimato, 
declinato dal piacere, finché non smettono
di leggere e si godono l’orgasmo.
Ci sono diversi video, io ho scelto quello di Stoya
perché è bellissima e perché trovo la sua voce 
particolarmente piacevole.
Ho adorato i suoi sospiri e il modo in cui
ingoia la saliva per andare avanti nella lettura.
E le sue mani.
Insomma per una volta è l’orgasmo femminile e non 
maschile ad essere al centro dell’attenzione
e senza schizzi clamorosi stile champagne,
– che pure adoro –
ma solo visi e corpi vestiti che si contorcono, le urla, i sospiri.
Questi sono orgasmi veri, non quelli confusi
e indistinti che ci propinano nei porno.
Sottotitolo: ad un certo punto, poi, mi scappa di orgasmare.

Continue reading

La voglia di toccarsi

Dopo un po’ di anni, ho ripreso i contatti
con un uomo che ho conosciuto su un forum 
dedicato a tematiche sessuali. Con olio di gomito
e crema alla calendula, amava masturbarsi 
parecchie volte al giorno. Parlava di come lo 
facesse, all’alba e al tramonto, godendo dei suoi umori,
non poteva fare a meno di stimolare la prostata con l’aiuto
di piccoli dildo.
E, signore e signori, ha più di cinquant’anni,
 e una vita sessuale altrettanto soddisfacente con la sua compagna.
Ho sempre ammirato questa sua consapevolezza 
sessuale, questo desiderio, questa pulsione sempre viva.
Io ho una vita sessuale soddisfacente,
ma non mi masturbo più da un mese o due.
Persa tra invio curricula, compilando questo o quel form
per iscrivermi ai siti annunci di lavoro,
sempre in giro per appiccicare volantini
e far sapere al mondo che vorrei dare lezioni private,
non sento più quel formicolio che mi invitava
a toccarmi.
Non dimenticarti di te stessa, avverte il mio amico,
il tuo piacere è importante.
Allora lo cerco, in due è più facile trovarlo, il 
mio uomo sa toccare i tasti giusti.
Ieri, in compagnia di un’amica, vado alla Fiera della piccola
e media editoria di Roma, Più Libri più Liberi,
a fare quello che mi piace di più, sentir parlare di libri,
per poi leggerli e scriverne a mia volta.
Prendo appunti, twitto in diretta.
Voglio fare questo.
Al ritorno, io e la mia amica simil egiziana parliamo
di cinema. Io vorrei vedere La vita di Adele, dico, me ne 
hanno parlato bene. E lei: Te lo sconsiglio. E’ molto bello,
ma ci sono scene dettagliate e lunghissime sui rapporti sessuali della
protagonista con la sua ragazza.
Bene, penso riconoscendo quel caldo formicolio,
 bentornata voglia di toccarmi.
 

Continue reading

Party lesbico

Una mia amica (cioè una troia che mi scopavo) sosteneva che tutte le donne sono in fondo bisessuali. E questa foto, che rappresenta la degenerazione lesbica di un normale party, lo dimostra. Queste giovani studentesse provano piacere a scambiarsi in pubblico effusioni lesbiche. Sarà l’alcool, sarà la giovane età, ma le inibizionoi che mantengono di solito il comportamento delle donne entro i limiti della decenza in questo caso sembrano saltare. Continue reading

Pubblicato in Senza categoria